Prove e indagini

Indagini dinamiche

Caratterizzazione dinamica con sensori accelerometrici

Lo scopo dell'indagine dinamica è quello di individuare sperimentalmente le frequenze libere di vibrazione ed i modi principali per poterli confrontare con quelli teorici ottenuti dalla modellazione numerica. Dal confronto si potrà procedere alla calibrazione del modello variando i parametri di input fino ad ottenere la corrispondenza dei parametri di risposta teorici con quelli sperimentali sia in campo dinamico che statico. I risultati sperimentali ottenuti, essendo legati a tutti gli elementi geometrici e meccanici della struttura, rappresentano un valido strumento di controllo nel tempo dell’eventuale variazione della capacità portante e delle condizioni generali del materiale.

Caratterizzazione dinamica con terne microsismiche

Lo scopo dell'indagine dinamica è quello di individuare sperimentalmente le frequenze libere di vibrazione. I parametri dinamici, essendo legati a tutti gli elementi geometrici e meccanici della struttura, rappresentano un valido strumento di controllo nel tempo dell’eventuale variazione delle condizioni generali. La misura viene eseguita attraverso l’uso di sensori particolarmente sensibili, terne microsismiche, che permettono di rilevare le minime oscillazioni derivanti dal rumore sismico di fondo o dalla spinta del vento.

Danni prodotti dalle vibrazioni

Questo tipo di prova ha lo scopo di verificare la risposta degli elementi strutturali sottoposti alle vibrazioni derivanti dal transito dei mezzi. La metodologia di indagine si basa sul rilievo delle vibrazioni, con misura tridimensionale, nei punti ove si sono riscontrate lesioni di probabile origine dinamica. I rilievi vengono eseguiti durante il normale transito.

Collaudo dinamico

Consiste nella verifica della corrispondenza dei parametri dinamici sperimentali rispetto a quelli teorici derivanti dall’analisi agli elementi finiti. La prova dinamica funge quale sostituzione di quella statica quando quest’ultima provoca eccessive difficoltà al transito del normale traffico. E’ possibile eseguirla anche a strappo di provino calibrato.

Disturbo ambientale causato dalle vibrazioni

Questo tipo di prova ha lo scopo di rilevare il livello del disturbo per le persone provocato dalle vibrazioni legate all’attività quali traffico di veicoli su gomma e su rotaia. Vengono impiegati dei sensori accelerometrici tridimensionali, posti nelle aree di disturbo, rilevando il fenomeno vibratorio sia in assenza della sorgente sia durante il passaggio dei veicoli.

Rilievo dello stato tensionale delle catene e stralli

Questo tipo di prova ha lo scopo di determinare la frequenza propria di vibrazione di una catena strutturale per risalire allo stato tensionale. Viene fissato un accelerometro, in direzione orizzontale trasversalmente alla catena, provocato un impulso in direzione orizzontale viene rilevato l’andamento dell’oscillazione. La sequenza di dati viene elaborata attraverso la trasformata di Fourier determinandone lo spettro e le frequenze fondamentali. Da queste si risale alla tensione d’esercizio.

Analisi dinamica delle vibrazioni mediante interferometro

In questo tipo di analisi si rilevano gli spostamenti della struttura attraverso un Radar interferometrico. Il Sistema può misurare contemporaneamente numerosi punti di una struttura, in modalità dinamica, dando come risultato spostamenti o frequenze di vibrazione. Ciò è eseguito senza contatto con l’elemento oggetto della misura, senza modificarne i suoi caratteri strutturali e senza installare nulla sullo stesso. Con i dati acquisiti ed analizzati è possibile effettuare un’analisi modale dell’oscillazione della struttura.

Piacenza

Rilevazioni dinamiche atte alla caratterizzazione dinamica della torre piezometrica di una centrale termoelettrica al fine di ottenere un’informazione completa sui modi di vibrare della struttura in esame.

Piacenza

Rilevazioni dinamiche atte alla caratterizzazione dinamica di un castello al fine di ottenere un’informazione completa sui modi di vibrare della struttura in esame.

Bolzano

Le misure hanno avuto lo scopo di misurare le vibrazioni al suolo prodotte dal pompaggio di colonne di calcestruzzo nel terreno adiacente per la realizzazione di un ampliamento dell’edificio. Lo scopo dell’indagine è quello di verificare che le accelerazioni massime siano inferiori ai limiti forniti dai produttori delle macchine di misura e rientrino nel grafico di accelerazione-frequenza ammissibile.

GENOVA

Rilevazioni dinamiche atte alla caratterizzazione dinamica della torre di un centro direzionale al fine di ottenere un’informazione completa sui modi di vibrare della struttura in esame.

LUGO

Indagini per la vulnerabilità sismica e indagini MASW sul terreno per la valutazione della categoria di sottosuolo.

BOLOGNA

Rilevazioni dinamiche atte alla caratterizzazione dinamica di una scuola al fine di ottenere un’informazione completa sui modi di vibrare della struttura in esame.

bolzano

I rilievi hanno avuto lo scopo di misurare le vibrazioni in corrispondenza di 4 macchine per effetto del loro funzionamento, di quello delle macchine limitrofe e del passaggio di muletti elettrici: in particolare si sono rilevati i valori di frequenza con le rispettive ampiezze di accelerazione a livello dei solai piano primo ed intermedio.

bolzano

Caratterizzazione dinamica sperimentale della passerella pedonale Schlossberg a Brunico (BZ).

modena

Indagini tensionali su tiranti in corrispondenza dell’innesto della copertura lungo i muri perimetrali di un edificio nel comune di Modena.