Prove e indagini

Collaudo statico ponti e viadotti

Misura tramite trasduttori di spostamento

Le prove di carico statiche hanno lo scopo di verificare il comportamento sperimentale per confrontarlo con quello teorico oppure per appurare l’elasticità per carichi prefissati o crescenti. L’applicazione del carico avviene utilizzando autocarri o locomotori a seconda che si tratti di ponte stradale o ferroviario. Nel caso di passerelle pedonali vengono utilizzati serbatoi riempiti d’acqua. Le frecce vengono rilevate in tempo reale su computer mediante trasduttori differenziali montati su aste telescopiche portate all’intradosso della struttura.

Misura tramite inclinometri

La misura della deformata avviene utilizzando il metodo delle tangenti. Consiste, nel misurare, attraverso l’uso di un certo numero di sensori inclinometrici, le rotazioni di alcune sezioni significative della struttura. Rilevate le inclinazioni e calcolate le tangenti, si procede ad elaborare la funzione interpolante risolvendo un sistema di equazioni n pari al numero di sensori impiegati, e successivamente integrando per ottenere la deformata. L’elaborazione avviene in linea con le deformate sullo schermo in tempo reale.

Misura tramite livello ottico

Le prove di carico statiche hanno lo scopo di verificare il comportamento sperimentale per confrontarlo con quello teorico oppure per appurare l’elasticità per carichi prefissati o crescenti. L’applicazione del carico avviene utilizzando autocarri o locomotori a seconda che si tratti di ponte stradale o ferroviario. Nel caso di passerelle pedonali vengono utilizzati serbatoi riempiti d’acqua. Le rilevazioni delle frecce sono effettuate tramite livello e micrometro ottico.

Valutazione della stabilità dei parapetti

Le prove di carico a spinta sui parapetti hanno lo scopo di verificare il comportamento sperimentale per confrontarlo con quello teorico oppure per appurare l’elasticità per il carico di collaudo. L’applicazione del carico avviene utilizzando un martinetto, posto a 90 cm di altezza su un montante campione. Le frecce vengono rilevate in tempo reale su computer mediante trasduttori differenziali montati su aste telescopiche portate a contatto del parapetto.

vercelli

Prova di carico statica sperimentale di un viadotto stradale mediante inclinometri.

BOLZANO

Prova di carico statica sperimentale di un viadotto ferroviario mediante inclinometri.

PESARO E URBINO

Verifica generale di un ponte ad arco inferiore con una lunghezza totale di 90 metri al fine dell’idoneità statica passando dal rilievo geometrico alla modellazione numerica calibrata.

SIENA

Verifica generale di un ponte ad arco inferiore con una lunghezza totale di 30 metri per valutarne la capacità portante dopo un’alluvione.

TRENTO

Verifica sessennale secondo l’ISTRUZIONE 44C di un ponte a cassone in acciaio su più campate della linea Trento – Marilleva.

BRESCIA

Prove di carico statiche ed indagini dinamiche su metropolitana leggera automatica.

TREVISO

Verifica generale di un ponte semplicemente appoggiato secondo il DM 2008. Dal rilievo geometrico alla modellazione numerica calibrata.

BOLZANO

Verifica completa di un ponte reticolare in acciaio di 40 m di luce per valutare la reale capacità portante della struttura sulla base dello stato di fatto

Firenze

Indagini sperimentali, caratterizzazione dinamica, prova di carico e modellazione numerica calibrata di un pote di 90 m di luce in c.a.p.

Brescia

Prova di carico con zavorre su ponte scatolare autostradale.

Siena

Indagine generale delle condizioni statiche e tecnologiche di un ponte con modellazione agli elementi finiti ed idoneità statica.